Notizie e Circolari per la Professione

Seleziona un articolo da leggere

Autore: Chiara di Lorenzo - Ufficio Legislativo FNOMCeO

Allegati:
Scarica questo file (sent.cassazione-23406.22.pdf)sent.cassazione-23406.22.pdf[ ]144 kB

Il Certificato Anamnestico per il rilascio del porto d'armi non è assoggettabile ad IVA, secondo il parere dell'Agenzia delle Entrate

Allegati:
Scarica questo file (4_5868701797824072358.pdf)4_5868701797824072358.pdf[INTERPELLO 913-698/2012]1064 kB

In allegato la comunicazione FNOMCeO N. 120

"Si segnala, per opportuna conoscenza, che l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 22/E (All.n.1) dello scorso 23 maggio, è intervenuta sul tema della violazione degli obblighi di comunicazione al Sistema Tessera Sanitaria di cui all’art. 3, comma 5-bis, del D.lgs. n. 175/2014.
In particolare, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che gli iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri devono inviare al sistema TS i dati relativi alle prestazioni sanitarie erogate nei confronti delle persone fisiche, in modo da renderli disponibili per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata. Inoltre, gli iscritti dovranno rispettare:
- entro il 30 settembre 2022 l’invio al sistema TS delle spese sanitarie relative al 1°semestre 2022;
- entro il 31 gennaio 2023 l’invio al sistema TS delle spese sanitarie relative al 2°semestre 2022;
- entro la fine del mese successivo l’invio al sistema TS delle spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2023.
Ciò detto, la Risoluzione indicata in oggetto, nell’esaminare la portata del sistema sanzionatorio inerente alla tematica in esame, prevede che: in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati oggetto di invio al Sistema TS occorra applicare la sanzione di euro 100 per ogni comunicazione, con un massimo di euro 50.000; ..." si prega leggere attentamente l'allegato.

Allegati:
Scarica questo file (COM_N_120.pdf)COM_N_120.pdf[OBBLIGO INVIO AL MEF DELLE FATTURE EROGATE DAI MEDICI - PREVISTE SANZIONI PER CHI NON PROVVEDE]213 kB

IN MERITO AGLI OBBLIGHI VACCINALI, SI RAMMENTA AGLI ISCRITTI CHE è IN VIGORE IL D.L. 24 MARZO 2022, N.24 CHE ALL'ART. 8 DISPONE CHE L'OBBLIGO VACCINALE NONCHé TUTTE LE DISPOSIZIONI IN MERITO ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI OBBLIGO VACCINALE PER GLI ESERCENTI LE PROFESSIONI SANITARIE è PROROGATO AL 31 DICEMBRE 2022.

Allegati:
Scarica questo file (DL 24 MARZO 2022, N. 24. ART. 8.pdf)DL 24 MARZO 2022, N. 24. ART. 8.pdf[ART. 8 DL 24 MARZO 2022, N.24]5170 kB

Negli allegati di seguito pubblicati vengono comunicate le regole nazionali per la distribuzione del farmaco antivirale Paxlovid, a seguito dell'allargamento alla medicina generale. Viene, infatti, stabilito che, a partire dal 21 aprile 2022, anche i Medici di medicina generale possono prescrivere il farmaco antivirale Paxlovid (a base di nirmatrelvir/ritonavir) per il trattamento precoce della malattia da coronavirus 2019 (COVID-19).

Allegati:
Scarica questo file (Allegato-.pdf)Allegato-.pdf[ ]118 kB
Scarica questo file (Com_n_86-signed(1).pdf)Com_n_86-signed(1).pdf[ ]260 kB
Professionisti Sanitari: I TERMINI MUTANO; A PARTIRE DAL 15 DICEMBRE 2021 L'INTERVALLO TEMPORALE MINIMO E' 5 MESI, MENTRE QUELLO MASSIMO TRA UNA DOSE VACCINALE E L'ALTRA PASSA DA 9 MESI A 6 MESI PER TUTTO IL PERSONALE SANITARIO (art. 5 del DL 172 del 26 novembre 2021) "...completamento del ciclo vaccinale primario e, per i professionisti che hanno completato il ciclo vaccinale primario, della somministrazione della dose di richiamo e comunque non oltre il termine di sei mesi a decorrere dal 15 dicembre 2021.".- per le categorie non attenzionate dal decreto la validità è diversa: il nuovo obbligo riguardo l'intervallo di 6 mesi scatterà dal 1° febbraio 2022.
 
DAL 24 DICEMBRE: IL PERIODO MINIMO PER RIUSCIRE A PRENOTARE E/O FISSARE UNA DOSE VACCINALE PASSA INVECE DA 5 A 4 MESI PER EFFETTO DELLA CIRCOLARE "0059207-24/12/2021-DGPRE-DGPRE-P" DEL MINISTERO DELLA SALUTE.
 
Da intendersi che il professionista sanitario provvede ad effettuare prenotazione vaccinale al più presto e per le prime date utili trascorso l'intervallo minimo stabilito a partire dalla 2a dose o dalla dose unica post guarigione. 
 
 
Due sono le modalità di prenotazione:
 
1°) online sul sito della Regione Lazio, inserendo il numero della tessera sanitaria e scegliendo il centro vaccinale;
 
2°) tramite il proprio medico di famiglia che, volendo, potrà somministrare anche il vaccino anti-influenzale.
 
 
Allegati:
Scarica questo file (84033_1.pdf)84033_1.pdf[ ]676 kB
Scarica questo file (84679_1.pdf)84679_1.pdf[0059207-24/12/2021-DGPRE-DGPRE-P - PRENOTAZIONE BOSTER DOPO 4 MESI DAL CICLO PRIMARIO!]1049 kB
Scarica questo file (DECRETO-LEGGE 26 novembre 2021, n. 172 .pdf)DECRETO-LEGGE 26 novembre 2021, n. 172 .pdf[ ]96 kB
Scarica questo file (DL 221 - 24.12.2021.pdf)DL 221 - 24.12.2021.pdf[ ]95 kB
Scarica questo file (dpcm sospensioni del 17 dicembre 2021.pdf)dpcm sospensioni del 17 dicembre 2021.pdf[ ]220 kB

Ricordiamo ai Gentili Iscritti e ai Cittadini che gli uffici dell'Ordine rimangono aperti al pubblico in presenza all'interno della sede solo su prenotazione, dietro appuntamento. Sarà sempre possibile, comunque, contattare gli impiegati, secondo i consueti orari di apertura al pubblico indicati nella sezione "orari e contatti", attraverso email e telefono. Molte informazioni e la modulistica si trovano già sul sito.

Ordinanza del Presidente della Regione Lazio 20 dicembre 2021, n. Z00025

in vigore dal 23 dicembre 2021

" 2. per tutta la durata della presente ordinanza, è disposto l’aumento della frequenza dello screening del personale sanitario e sociosanitario operante nelle strutture sanitarie, pubbliche e private prevedendo l’esecuzione di un test con periodicita’ non superiore ai 10 giorni, al fine di intercettare tempestivamente eventuali casi positivi, fermi restando gli ulteriori obblighi previsti dalla stratificazione del rischio in capo all'Azienda Sanitaria o Struttura sanitaria.".

 

Si prega di prendere visione dell'allegato che riporta, al punto 2, le nuove misure di protezione per il presonale sanitario.

Si condivide un importante studio, già oggetto di lezione magistrale, a cura del Dr. Emanuele Nicastri, infettivologo dell'ospedale Spallanzani.