In allegato le novità dell'Enpam.

Le modifiche sostanziali riguardano i requisiti di accesso alle prestazioni assistenziali.

  • D'ora in poi la tutela continuativa per la non autosufficienza verrà garantita in due modi: 

1) con l'assegno di Long term care erogato dall'assicurazione offerta gratuitamente dall'Enpam a tutti i contribuenti attivi e buona parte dei pensionati


oppure, per chi è non è coperto dall'assicurazione

2) con sussidi erogati direttamente dall'Enpam per la casa di riposo o l'assistenza domiciliare

In quest'ultimo caso il tetto di reddito per poter fare domanda è stato aumentato rispetto a prima, ampliando così la platea dei beneficiari.

  • In generale sono state fatte modifiche per andare incontro alle famiglie con invalidi, innalzando i limiti di reddito in modo che il peso dell'invalidità conti il doppio rispetto a prima.
  • Per i familiari che hanno diritto all'assistenza  domiciliare non è più previsto il divieto di cumulo con forme analoghe di assistenza.
  • Tra i beneficiari dei sussidi previsti in caso di disagio sono stati formalmente aggiunti gli studenti che hanno scelto di iscriversi alla Fondazione.
  • Per evitare abusi che vanno a scapito di tutti, d'ora in poi i pensionati potranno chiedere un sostegno solo se hanno un'anzianità di iscrizione all'Albo precedente al pensionamento di almeno dieci anni.
Allegati:
Scarica questo file (informativa_agli_oo_mm_.pdf)informativa_agli_oo_mm_.pdf[descrizione delle modifiche al regolamento]277 kB
Scarica questo file (regolamento_prestazioni_assistenziali_del_fondo_di_previdenza_generale_2018.pdf)regolamento_prestazioni_assistenziali_del_fondo_di_previdenza_generale_2018.pdf[ ]194 kB