Commissione Albo Odontoiatri Frosinone


Molti di noi hanno riaperto i propri studi odontoiatrici.

Come ben sapete il tavolo tecnico ha consegnato il documento circa le procedure ANTICOVID al Ministero della Salute.

Siamo in attesa della validazione e della pubblicazione da parte del Ministero della Salute.

Chiariamo ulteriormente che tutte le Indicazioni Operative per la prevenzione del contagio, da parte di noi Ordini e da parte delle Associazioni di categoria, sono appunto Indicazioni. E pur esortandovi a rispettarle avendo una immensa utilità per prevenire il contagio, sono comunque Indicazioni, fino a quando non verranno validate e ufficializzate dal Ministero.

Solo a quel punto potremo parlare di LINEE GUIDA.

Il consiglio che vogliamo darvi è quindi quello di limitare le cure a casi di particolare urgenza fino a quando non verranno ufficializzate tali linee guida, poichè l’odontoiatra è responsabile della sicurezza della salute dei pazienti e dei dipendenti.

Il Ministero ha assicurato celerità pur non avendo espresso una data precisa. Potrebbe essere tra qualche ora o tra qualche giorno

Vorremmo intanto fornirvi qualche consiglio ed indicazione da rispettare in attesa delle Linee Guida.

OPERATORE e ASO

Indossare un camice monouso idrorepellente sopra al camice in cotone

Indossare mascherina FFP2 o FFP3 assolutamente senza valvola.

Indossare occhiali aderenti e chiusi anche lateralmente 

Indossare schermo protettivo

Indossare copricapo

Utilizzare Aspirazione doppia (un aspiratore in bocca, uno nella direzione dello spray).

Compatibilmente con la sensibilità tattile indossare doppio guanto, (anche se non vi è evidenza scientifica sulla utilità, è utile qualora dovessimo aver bisogno della mano non contaminata, raggiungere tale scopo semplicemente sfilando il primo guanto)

ZONE OPERATIVE

Eliminare ogni oggetto e strumento su tutte le superfici per consentire decontaminazione delle stesse tra un paziente e l’altro.

Predisporre tutto lo strumentario di cui si avrà bisogno in quella particolare terapia.

Si consiglia di trasportare in ambienti non operativi tutte le apparecchiature elettroniche che non verranno utilizzate di ruotine ( dispositivo per sedazione, piezosurgery, motore per implantologia ecc…)

ZONE NON OPERATIVE

Prima di accogliere il paziente in studio, effettuare triage telefonico che dovrà essere completato in studio.

Informare il paziente che dovrà venire già munito di mascherina.

Appena arrivato in studio il paziente viene rilevata la temperatura corporea e invitato alla disinfezione delle mani con gel a base di soluzione alcolica. Viene invitato a depositare gli effetti personali in una busta monouso, ad indossare calzari e copricapo.

Il personale di segreteria deve sempre indossare almeno mascherina chirurgica, ma sarebbe consigliabile una ffp2

Dotare i banchi reception di pannelli divisori in plexiglass.

Proteggere le tastiere dei computer e del pos con polietilene.( sostituire quello del pos dopo ogni utilizzo.. )

Distanziare poltrone e sedie in sala d’attesa almeno 2 metri ma, se possibile ,evitare proprio di far attendere il paziente in studio.

Preferire quando possibile il pagamento elettronico .. se necessario far firmare documenti invitare il paziente ad utilizzare la propria penna.

INGRESSO FORNITORI

Se lo studio è dotato di due entrare, ricevere i fornitori dall’entrata di servizio altrimenti rispettare comunque la distanza di sicurezza ed evitare la presenza di pazienti e fornitori nella stessa zona.

I Pacchi arrivati dovranno essere disinfettati con soluzione a base di alcool prima di essere scartati.

TRIAGE TELEFONICO

Contattare il paziente in giorno prima dell’appuntamento e chiedere se ha avuto sintomi riconducibili al Corona virus o se è stato a contatto con pazienti malati o sospetti.

Sintomi: febbre superiore a 37,5 dolore muscolare, mal di testa per più giorni, tosse stizzosa, espettorato ematico, perdita o alterazione,del gusto, perdita o alterazione dell’olfatto, diarrea, difficoltà respiratorie.

In caso di dubbio rimandare l’appuntamento

Le domande effettuate al telefono possono essere elencate in apposita scheda compilata con il paziente appena arrivato in studio.

 

TRIAGE IN STUDIO

Impedire l’ingresso in studio agli accompagnatori se non quando indispensabile (bambini, anziani, persone con handicap).

Rilevare misura della temperatura corporea a paziente e accompagnatore se presente.

Ripetere domande effettuate al telefono circa i sintomi riconducibili al coronavirus

In caso il paziente sia sintomatico o abbia febbre superiore a 37° è consigliabile rimandare l’appuntamento a meno che non si tgratti di urgenza Indifferibile. E in ogni caso l’odontoiatra contatterà il medico di medicina generale per informarlo.

SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI

E indispensabile provvedere a buon ricambio di aria tra un paziente e l’altro. Se non sono presenti finestre deve essere presente un sistema elettromeccanico di ricambio di aria.

Detergere i pavimenti almeno una volta al giorno con soluzione di ipoclorito all’1 %.

Piani di lavoro, tastiere, mouse , maniglie delle porte ecc.. dovranno essere deterse più volte al giorno e disinfettate con soluzione alcolica. Le superfici che non lo consentono possono essere preventivamente protette con pellicola monouso. Evitare quando possibile il contatto dei pazienti con le maniglie delle porte . L’ Aso o la segrataria può provvedere essa stessa ad aprire la porta durante l’accoglienza o il congedo.

I servizi igienici andrebbero disinfettati dopo ogni utilizzo. E’ consigliabile soluzione a base di ipoclorito all1%.

Dopo ogni paziente, nella zona operativa se si è prodotto aerosol, provvedere a detersione di tutte le superfici, del pavimento, all’aerazione  dei locali e all’utilizzo di soluzione disinfettante per ambienti. Allo stato attuale non è obbligatorio alcun macchinario per la sanificazione degli ambienti.

Ricordiamo che queste sono solo INDICAZIONI e che l’odontoiatra è responsabile del controllo della salute del paziente e del dipendente.

Quelle appena elencate NON SONO LE LINEE GUIDA DEL MINISTERO DELLA SALUTE che devono essere ancora pubblicate

Vi consigliamo pertanto, fino alla pubblicazione delle stesse, di effettuare solo terapie urgenti e non procrastinabili.

 

Commissione Albo Odontoiatri Frosinone

Marco Canegallo