La parola sanscrita "PRANAYAMA" è composta dai vocaboli  "PRANA" (respiro vitale, energia) e "YAMA" (controllo, direzionamento) o "AYAMA" (espansione). Il suo significato è quindi di controllo ed estensione del respiro inteso non solo come un "passaggio di ossigeno" ma soprattutto - così come concepito sin dai primordi delle Civiltà Sumera, Egiziana e Indiana - nella qualità di "Forza Vitale".

La scelta dei giusti modelli ritmici della respirazione, profondi, veloci o lenti, liberano le energie, centrano l'individuo oppure rafforzano il sistema respiratorio e calmano il sistema nervoso.

Gli apneisti sono gli sportivi che meglio conoscono le tecniche respiratorie e sanno quanto possa essere importante acquisire una buona padronanza delle stesse. Lo sviluppare efficaci abitudini di respirazione è un aspetto fondamentale della subacquea, inoltre, il fatto di essere circondati dall’acqua, crea un ambiente estremamente utile per imparare nuovamente a respirare con consapevolezza, anche in superficie.

Di seguito il Dr. Andrea Affinita (laureato in Farmacia ed istruttore di "Apnea Frosinone") condivide con noi delle efficaci tecniche respiratorie di base che, praticate per qualche minuto al giorno, magari insieme ad una'attività sportiva quotidiana - come, ad esempio, delle lunghe passegiate tra gli alberi -, rappresentano uno strumento potente, utile a chiunque, per riuscire ad acquisire il controllo della respirazione in ogni condizione, ampliare la capacità polmonare, ossigenare la mente ed il corpo, tutto in maniera sana e serena.