Stampa
Visite: 1448

Le vaccinazioni contro l'influenza stagionale stanno per partire. E in concomitanza con l'avvio della campagna annuale, sbarca online dal 17 ottobre 'Osservatorioinfluenza.it': un portale che punta vincere la diffidenza sull'iniezione-scudo, e a sensibilizzare gli italiani sull'importanza del vaccino per tutti e non solo per le categorie a rischio (anziani, bambini, donne in gravidanza, malati cronici, operatori sanitari e pubblici). Il sito - riferisce una nota - si avvale del supporto di un pool di esperti (virologo, medico di famiglia, geriatria, pediatria), che cercheranno di raccontare ai cittadini il virus, la sua storia e la sua pericolosità. In particolare, un medico sarà a disposizione per spiegare la necessità di ripetere la vaccinazione ogni anno, a causa della natura 'mutante' dell'agente infettivo. Sul portale saranno disponibili anche notizie, curiosità e informazioni sull'influenza. Ma nell'intenzione dei promotori, il sito "sarà soprattutto un canale di ascolto per cercare di fugare dubbi, paure o ansie dei cittadini, cause principali della disaffezione dimostrata verso la vaccinazione lo scorso anno". Ma Osservatorioinfluenza.it vuole anche festeggiare l'80esimo 'compleanno' del virus dell'influenza: era infatti il 1933 quando il microbo fu isolato per la prima volta, aprendo le porte alla messa a punto del vaccino. "I vaccini influenzali sono sicuri - ribadisce Fabrizio Pregliasco, virologo del Dipartimento di Scienze biomediche per la salute dell'universita' degli Studi di Milano - Abbinati a corrette pratiche di prevenzione, sono uno strumento fondamentale per difendersi dall'influenza che non e' soltanto una condizione fastidiosa, come comunemente si pensa, ma una malattia che rappresenta in Italia la terza causa di morte per patologia infettiva dopo l'Aids e la tubercolosi". "Osservatorioinfluenza.it - conclude Pregliasco - consentirà, grazie al team di esperti che ne compongono la redazione, di avere informazioni complete e di rivolgersi a medici specialisti, per fugare ogni dubbio al fine di affrontare l'autunno /inverno 2013/14 in salute".