L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Frosinone, in collaborazione con la Famiglia Giannandrea, organizza la

Seconda Edizione della “Borsa di Studio Giannandrea”,

intitolata alla memoria dello stimato medico Dr. Mario Giannandrea.

Durante la cerimonia di premiazione verrà consegnata al vincitore la somma di1000 €, che la Famiglia Giannandrea, per il secondo anno consecutivo, mette a disposizione di un giovane iscritto che si sia distinto nella discussione di una tesi di laurea o di specializzazione sugli argomenti di prevenzione, diagnosi e lotta ai tumori.

La vincitrice di questa Seconda Edizione “Borsa di Studio Mario Giannandrea” è la

Dott.ssa Anna Maria Morelli,

con la tesi sperimentale di specializzazione dal titolo

Valutazione dei Polimorfismi di GSTP1 e TSER per l’Ottimizzazione della Terapia Oncologica nel “Non Small Cell Lung Cancer” Avanzato;

una speciale menzione ed un encomio saranno pronunciati nei riguardi della

2ᵃ classificata, la Dott.ssa Stefania Paradisi,

per una brillante tesi sperimentale di specializzazione, già pubblicata su diverse riviste internazionali, dal titolo

Nuova Schedula di Bevacizumab/Paclitaxel, come Terapia di Prima Linea per il Carcinoma della Mammella Metastatico HER-2 negativo nella Pratica Clinica”.

Entrambe le giovani iscritte riceveranno una pergamena di merito. Le copie delle due tesi di specializzazione entreranno a far parte della biblioteca dell’Ordine, restando a disposizione degli iscritti.

La cerimonia di premiazione si terrà ad Atina (FR), presso il salone di rappresentanza del Palazzo Ducale, sabato 17 febbraio 2018, alle ore 11,30.

Il programma prevede il saluto del Presidente dell’Ordine e a seguire quello delle altre Autorità. Un ricordo del Dr. Mario Giannandrea, da parte dei suoi familiari, precederà il discorso della vincitrice, la quale illustrerà il suo lavoro scientifico. Seguiranno la premiazione e la menzione della tesi seconda classificata. Per finire verrà offerto dalla Famiglia un intervallo musicale per pianoforte e violino e un aperitivo.

E’ attesa e gradita la partecipazione di tutti, cittadini e medici.