La Fnomceo segnala che la Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica, nella seduta del 26 novembre 2018, durante l'esame del Disegno di Legge 886 (D.-L. n. 119/2018 in materia fiscale), ha approvato un emendamento presentato dal relatore, Sen. Emiliano Fenu, recante disposizioni di semplificazione in tema di fatturazione elettronica per gli operatori sanitari, che prevede che per il periodo di imposta 2019, i soggetti tenuti all'invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria, ai fini dell'elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, ai sensi dell'art. 3, co. 3 e 4, del D.L. 21/11/2014, n.175 e dei relativi decreti del Ministero dell'Economia e delle Finanze, sono esonerati dall'obbligo di fatturazione elettronica di cui all'art. 1, co. 3, del D.L. 5 agosto 2015, n. 127, con riferimento alle fatture i cui dati sono inviati al Sistema Tessera Sanitaria.

I dati fiscali trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria, infatti, possono essere utilizzati dall'Agenzia delle Entrate, anche per finalità diverse dall'elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

L'esonero non riguarderà la parte passiva, ovvero la ricezione dei documenti di fatturazione in formato elettronico, da parte dei fornitori.

L'emendamento approvato dovrà ora passare il vaglio dell'altro ramo del Parlamento. Il decreto-legge 119, del 23 ottobre 2018 (pubblicato in G.U. n. 247 del 23 ottobre 2018), deve essere convertito in Legge entro il 22 dicembre 2018.

Allegati:
Scarica questo file (239 COMUNICAZIONE FNOMCeO-1.pdf)239 COMUNICAZIONE FNOMCeO-1.pdf[FATTURAZIONE ELETTRONICA]502 kB
Scarica questo file (G.U. n. 247, del 23-10-2018.pdf)G.U. n. 247, del 23-10-2018.pdf[D.L. 119 del 23/10/2018]2706 kB