Comunicati dell'Ordine

I mav della Banca Popolare del Frusinate, contenenti la tassa di iscrizione all'Ordine relativa all'anno 2017, risultano essere stati inviati nel mese di giugno.

Se non dovessero essere arrivati vi invitiamo a recarvi personalmente presso la Banca Popolare del Frusinate con documento di riconoscimento oppure a pagare attraverso il ContoCorrentePostale n. 11054038 o in alternativa a scaricare il proprio mav attraverso questo sito, nella sezione in alto a destra.

Gli importi, anche quest'anno, sono i seguenti:

140,00 € per gli iscritti ad un solo albo;

257,00 € per i doppi iscritti (albo medici ed albo odontoiatri).

aggiornamento del 7 agosto: IL CONSIGLIO SI E' RIUNITO IL 3 AGOSTO 2017;

il prossimo consiglio è previsto per la fine di settembre.

SI CHIEDE A COLORO I QUALI AVESSERO URGENZA DI ESSERE ISCRITTI ALL'ORDINE ENTRO SETTEMBRE, COMUNQUE PRIMA DELL'IMMATRICOLAZIONE NELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE, DI PRESENTARSI QUANTO PRIMA PRESSO GLI UFFICI DELL'ORDINE, DI PERSONA E CON LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (PRESENTE NELLA SEZIONE "MODULISTICA"- "PRIMA ISCRIZIONE-ELENCO DOCUMENTI"), NON OLTRE MERCOLEDI' 2 AGOSTO (si prega di controllare gli orari di segreteria nella sezione apposita). IL CONSIGLIO SI TERRA' INFATTI, CON TUTTA PROBABILITA', NEI PRIMISSIMI GIORNI DI AGOSTO.

GRAZIE

dalla GAZZETTA AMMINISTRATIVA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Sezione a cura dell'AVVOCATURA DELLO STATO

Partecipazione a pubblici concorsi: il Consiglio di Stato interviene sul problema della equipollenza fra titoli di studio

mercoledì 12 dicembre 2012 14:12

Consiglio di Stato, Sez. V

In base a consolidati principi elaborati dal Consiglio di Stato (cfr. Cons. St., sez. VI, 3 maggio 2010, n. 2494; sez. V, 19 agosto 2009, n. 4994; sez. II, 17 dicembre 2007, n. 104/2007; sez. V, 24 gennaio 2007, n. 247, cui si rinvia a mente del combinato disposto degli artt. 74, co.1, e 88, co. 2, lett. d), c.p.a.): a) in linea generale l’equipollenza fra titoli di studio in vista della partecipazione a pubblici concorsi, può essere stabilita dalle norme, primarie o secondarie, ma non dall’amministrazione o dal giudice; b) quando un bando richiede tassativamente il possesso di un determinato titolo di studio per l’ammissione ad un pubblico concorso, senza prevedere il rilievo del titolo equipollente, non è consentita la valutazione di un titolo diverso, salvo che l’equipollenza non sia stabilita da una norma di legge; coerentemente si reputa illegittima la clausola del bando di concorso che disponga l’equipollenza fra titoli di studio in assenza di una norma di legge che fissi i contenuti, le caratteristiche e la durata dei corsi di studio in relazione alle distinte finalità formative che ciascuno di essi persegue, in tal modo prevenendosi il rischio di valutazioni casistiche rimesse alle singole amministrazioni; c) ai sensi dell´art. 9, co. 6, l . n. 341 del 1990, il giudizio di equipollenza tra i titoli di studio ai fini dell´ammissione ai pubblici concorsi appartiene esclusivamente al legislatore e, di conseguenza, l´unico parametro cui fare corretto riferimento è quello fissato dalla legge e dall´ordinamento della pubblica istruzione, secondo il quale i titoli di studio sono diversi tra loro e le equipollenze costituiscono eccezioni non suscettibili di interpretazione estensiva ed analogica; in quest’ottica, un marginale ruolo di integrazione può essere riconosciuto all’amministrazione solo ove espressamente previsto dal bando di concorso, che dello stesso costituisce lex specialis; d) più precisamente, ove il bando ammetta come requisito di ammissione un determinato diploma di laurea, o titolo equipollente tout-court, l’amministrazione potrà procedere ad una valutazione di equipollenza sostanziale; se invece il bando richiede (come nel caso di specie) un determinato titolo di studio o quelli ad esso equipollenti ex lege, siffatta determinazione deve essere intesa in senso tassativo, con riferimento alla valutazione di equipollenza formulata da un atto normativo e non può essere integrata da valutazioni di tipo sostanziale compiute ex post dall´amministrazione.

E' deceduto oggi Carlo Azeglio Ciampi, decimo presidente della Repubblica Italiana, dal 18 maggio 1999 al 15 maggio 2006.

Allegati:
Scarica questo file (VISITA DEL PRESIDENTE CARLO AZEGLIO CIAMPI A FROSINONE.pdf)VISITA DEL PRESIDENTE CARLO AZEGLIO CIAMPI A FROSINONE.pdf[Discorso alla città di Frosinone in occasione della visita del 26 novembre 2004]92 kB

L'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. verrà disattivato nei prossimi giorni.

Il nuovo indirizzo email, già attivo, è il seguente:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I mav della Banca Popolare del Frusinate, contenenti la tassa di iscrizione all'Ordine relativa all'anno 2016, sono stati inviati circa dieci giorni fa e sono quindi in fase di distribuzione da parte delle Poste.

Se per la fine del mese non dovessero ancora essere arrivati, vi invitiamo a recarvi personalmente presso la Banca Popolare del Frusinate con documento di riconoscimento oppure a pagare attraverso il CCP n. 11054038.

Gli importi, anche quest'anno, sono i seguenti:

140,00 € per gli iscritti ad un solo albo;

257,00 € per i doppi iscritti (albo medici e albo odontoiatri).

Si ricorda ai soggetti privati (studi privati, ambulatori privati, iscritti) che i certificati di iscrizione, richiesti ai nostri iscritti, hanno valore per 6 mesi (come tutti i certificati della pubblica amministrazione) e possono essere ritirati solo se muniti di marca da bollo di € 16,00. Per altre informazioni relative alle modalità di richiesta e di ritiro certificati/attestati si prega di voler accedere alla sezione "MODULISTICA" e di cliccare su "certificati". In calce ai suddetti documenti verrà comunque riportato che, ai sensi della Lg. 12/11/2011 n. 183, all'art. 15, comma 1, "i certificati rilasciati dagli Organi della Pubblica Amministrazione non possono essere prodotti ad altre pubbliche amministrazioni o a privati gestori di pubblici servizi".

Nei bandi pubblici, nelle procedure concorsuali, non è più consentito richiedere certificati (di iscrizione, laurea, abilitazione, residenza e quant'altro). Sarà onere dell'amministrazione interessata chiedere poi conferma dei dati autocertificati alle amministrazioni depositarie dei relativi atti.

Si fa presente che questo Ufficio è disponibile a rilasciare conferma dati, riguardanti i propri iscritti, anche a strutture private, purché pervenga regolare richiesta protocollata, dotata di intestazione e firma del responsabile, completa di motivazione ed indicazione dei dati richiesti.

Si ricorda altresì che nella sezione "ALBO", già da svariati anni, è presente l'elenco degli iscritti ai due albi, con l'indicazione della data di iscrizione, del numero di iscrizione, dei titoli posseduti.

Tutte le informazioni riguardanti le procedure di richiesta, rilascio e ritiro dei certificati vengono puntualmente divulgate a mezzo stampa da almeno 15 anni, sui notiziari periodici dell'Ordine e, da circa 11 anni, sul sito internet (anche tramite sito precedente), essendo stato, questo Ordine, tra i primi Uffici del Paese a seguire l'iter di informatizzazione.

Attenzione! Lunedì 20 giugno, in occasione della festa dei Santi Patroni del Capoluogo, San Silverio e Sant'Ormisda, l'ufficio rimarrà chiuso.

Informiamo gli iscritti che abbiamo avuto problemi tecnici di collegamento internet da venerdì 20 maggio ad oggi, 27 maggio, alle ore 10,50.

In questo momento il collegamento internet risulta ripristinato e possiamo procedere alla ricezione di pec e email, nonché alla ricezione e all'inoltro dei dati informatici.

h 13,32 -  persistendo i problemi tecnici informatici di cui sopra, si rimanda a lunedì 30 qualsiasi aggiornamento. Grazie

questo annuncio è rimasto in home page dal 27 maggio al 31 maggio 2016

Si avvisano gli iscritti che il mav bancario, relativo alla tassa di iscrizione 2015, è stato spedito, dalla Banca Popolare del Frusinate, nel mese di luglio 2015; coloro i quali non avessero provveduto al pagamento possono ancora farlo.

Coloro i quali non avessero ricevuto il mav potranno pagare l'anno in corso in uno dei seguenti modi:

1) pagare in contanti presso gli uffici dell'Ordine.

2) pagare attraverso il Conto Corrente Postale n. 11054038.

Si consiglia agli iscritti che dovessero trovarsi nella condizione di morosità, per gli anni precedenti al 2015, di contattare l'Ordine per informarsi sul numero di anni di morosità e sull'importo.

Entro la fine di  aprile 2016 verrà avviato l'iter di convocazione degli iscritti che risultassero ancora morosi per gli anni precedenti al 2016.

IMPORTI:

Tassa Annuale di Iscrizione ad un solo Albo: € 140,00

Tassa Annuale di Iscrizione a due Albi (doppia iscrizione Albo Medici e Albo Odontoiatri): € 257,00