Circolari FNOMCeO

Raccolta delle circolari della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri

La Fnomceo segnala la notizia dell'apertura di diversi procedimenti penali a carico di medici che, nello svolgimento delle loro funzioni in qualità di "Incaricato di Pubblico Servizio", non avrebbero prodotto denuncia del reato per "lesioni personali STRADALI gravi o gravissime" (art. 590bis C.P. L.41/2016) esito di INCIDENTI STRADALI come pure avrebbero omesso il referto ai fatti collegato.

L'omissione del referto è regolata dall'art. 365 e l'omissione della denuncia dagli artt. 361 e 362 del Codice Penale.

Pertanto, a scopo informativo, nell'allegata circolare 93/2017, si intende chiarire alcuni aspetti di interesse per la professione.

La Fnomceo avverte della nuova iniziativa di mercato denominata "European Medical Directory". Si tratta di una società che richiede dati personali e professionali dei professionisti sanitari, con la motivazione di un aggiornamento dati. Si rinnova l'appello a valutare attentamente tali richieste di natura divulgativo-commerciale, che non hanno alcuna attinenza con l'iscrizione agli ordini professionali ufficiali italiani o europei.

Di seguito si allega  la circolare 62 della Federazione.

Novità sul caso e a tal proposito si riporta parte della comunicazione della FNOMCeO del 7/10/2015 e l'ultima risoluzione dell'Antitrust.

"Stanno pervenendo, a numerosi iscritti, ulteriori solleciti di pagamento, questa volta da parte della società di recupero crediti Credit Business Resolution S.R.O., con sede a Praga, con intimazione al pagamento, entro pochi giorni, di somme di denaro "scontate", minacciando il professionista, in caso contrario, di procedere alla instaurazione di un giudizio presso il Tribunale di Lisbona. Comunichiamo di aver effettuato apposita segnalazione all'Antitrust, nonché di aver richiesto informazioni sull'esito delle indagini effettuate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che all'epoca dei fatti si era occupata della questione."

News di dicembre 2015

1) La Fnomceo comunica che "l'Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, con il provvedimento n. 25709 dell'11 novembre 2015, ha dichiarato che la pratica commerciale di cui trattasi è scorretta ai sensi degli artt. 20, 24, 25, c.1, lettere d) ed e), dell'art. 26, c.1, lettera f) del Codice del Consumo, vietandone la diffusione o la continuazione. La stessa Autorità ha comminato alla società United Directors LDA, una sanzione amministrativa pecuniaria di € 500,000 (cinquecentomilaeuro) a tutela degli studi medici e odontoiatrici singoli ed associati. Tale risoluzione si  va ad aggiungere alla precedente n. 22510 del 15 giugno 2011, comminata nei confronti della stessa Società, a tutela dei singoli medici ed odontoiatri."

2) La Fnomceo comunica che non è in corso alcun tipo dicollaborazione tra la stessa Federazione e la società ITM Società Italiana Tutela Medici né ha mai avuto contatti con i membri della società o ha mai stipulato convenzioni con essa. Di seguito alleghiamo la comunicazione relativa al caso.

Allegati:
Scarica questo file (COM. 89_Info Tutela Medici_ITM_Segnalazione_Prot 12450_17-12-2015.pdf)COM. 89_Info Tutela Medici_ITM_Segnalazione_Prot 12450_17-12-2015.pdf[nessuna convenzione o rapporto con la società di tutela legale ITM]54 kB
Scarica questo file (COM. N. 87_Registro Italiano Medici_Provvedimento sanzionatorio ANTITRUST_Prot. )COM. N. 87_Registro Italiano Medici_Provvedimento sanzionatorio ANTITRUST_Prot. [Provvedimento Antitrust 25709 dell'11-11-2015 a/v UD LDA]801 kB
Scarica questo file (COM. N. 92_Decisione Antitrust_Registro Medici Italiani_Prot. 12652_22-12-2015.p)COM. N. 92_Decisione Antitrust_Registro Medici Italiani_Prot. 12652_22-12-2015.p[MOTIVAZIONI Provvedimento Antitrust 25709 dell'11-11-2015 a/v UD LDA]239 kB

06/12/2013 - La Federazione informa che è in atto una nuova iniziativa di "diffusione", per conto di terzi, al fine dichiarato di "mettere in comunicazione gli utenti, eventuali potenziali pazienti o clienti, con medici e terapeuti".

Di seguito la lettera, che in questi giorni gira in rete, non inviata dall'Ordine né da alcun organismo istituzionale.

Nell'occasione ricordiamo che la trascorsa vicenda del "Registro italiano dei Medici", più volte denunciata dalla Federazione, si è infine conclusa con una sanzione, comminata dall'Antitrust alla società titolare, per pubblicità ingannevole.

Novità sul caso e a tal proposito si riporta parte della comunicazione della FNOMCeO del 7/10/2015

"Stanno pervenendo, a numerosi iscritti, ulteriori solleciti di pagamento, questa volta da parte della società di recupero crediti Credit Business Resolution S.R.O., con sede a Praga, con intimazione al pagamento, entro pochi giorni, di somme di denaro "scontate", minacciando il professionista, in caso contrario, di procedere alla instaurazione di un giudizio presso il Tribunale di Lisbona. Comunichiamo di aver effettuato apposita segnalazione all'Antitrust, nonché di aver richiesto informazioni sull'esito delle indagini effettuate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che all'epoca dei fatti si era occupata della questione."

Allegati:
Scarica questo file (Attenzione all'iniziativa Elenco dei Medici.PDF)Attenzione all'iniziativa Elenco dei Medici.PDF[Circolare della FNOMCeO (06 dic 2013) inerente la lettera intestata ]125 kB

Si allega la comunicazione n. 72 della FNOMCeO sull'argomento di cui al titolo.

Si allega la comunicaione n. 68 della FNOMCeO sull'argomento di cui al titolo.

Si rende nota, in allegato, la comunicazione N. 66 della FNOMCeO sull'argomento di cui al titolo.

Si allega la circolare Fnomceo riguardante la trasmissione, con scadenza 30 marzo 2015, dei dati aggregati sanitari e di rischio per i lavoratori.

Allegati:
Scarica questo file (MEDICI COMPETENTI-TRASMISSIONE DATI ENTRO IL 31 MARZO 2015.pdf)MEDICI COMPETENTI-TRASMISSIONE DATI ENTRO IL 31 MARZO 2015.pdf[Circolare n. 16 - Medici Competenti: trasmissione dati aggregati]299 kB

Si allega la com. n. 32 della FNOMCeO sull'argomento di cui al titolo.

Si allega la com. n. 51 della FNOMCeO sull'obbligo del POS per i Liberi Professionisti dal 30 giugno 2014.